domenica 18 aprile 2010

La pistola fumante

Nonostante il blocco dei voli, dovuto all'eruzione del vulcano islandese, (il radar, infatti, segnala solo qualche aereo a sud della Francia), abbiamo rilevato la presenza di attività di aerosol tra la Sardegna settentrionale e la Toscana, con evidenti scie in formazione (velivoli militari senz'ombra di dubbio) e copertura indotta. Caso vuole che la mappa MODIS Aeronet di oggi non è ancora consultabile al momento in cui scrivo. Vedremo, se si riuscirà a vedere altro nelle prossime ore. Per ora accontentiamoci delle mappe a bassa risoluzione di SAT 24. Qui uno screeenshot.

Precisato questo, pare proprio di aver ottenuto la pistola fumante. Quelle scie non sono la condensa prodotta da aerei civili ad alta quota, evidentemente.


Un aggiornamento di questo articolo è disponibile sul nostro blog Tanker Enemy.




Condividi su Facebook


12 commenti:

  1. perfetto, chissà che diranno i vari angioni attivissimo comoretto & company

    appena possibile vedi di aggiornare il quadro delle irrorazioni di oggi, è un ottimo lavoro

    in ogni caso qui sul lago d'iseo quando sono andate via le nuvole non ho visto nessun aereo, vedremo stanotte ...

    RispondiElimina
  2. Ciao Corrado, ti ringrazio. Ho notato che qui, dalle 20:00 circa hanno ripreso alla chetichella ed infatti ora la zona di cielo interessata ha il classico aspetto dell'area che è stata.... "trattata". Anche su Sat24 si notano alcune scie sul Mar Ligure. Vedremo questa notte.

    RispondiElimina
  3. sono uscito cinque minuti, nessun aereo a differenza del solito, quando di notte ne passavano in continuazione, quanto meno le irrorazioni sono piu' rare

    evidentemente senza la collaborazione degli aeroporti civili non riescono a spargere i loro veleni come al solito

    RispondiElimina
  4. Il Modis segnala ancora problemi!! Che starna fatalità!! E' proprio la pistola fumante!!

    RispondiElimina
  5. Che volete che dica Attivissimo?
    Ha ancora qualcosa di interessante da dire?

    RispondiElimina
  6. E' vero, ormai non può far altro che delegare il lavoro sporco ai suoi cani scodinzolanti eSSSe, Wasp, Orsovolante & C.

    RispondiElimina
  7. Nota bene: eSSSe ed eSSSSe sono due utenze in cogestione tra Kattivix e lo svizzero degli ascensori.

    RispondiElimina
  8. Benissimo, la faccenda sa sempre più di "bruciato". Questa mattina continuano ad arrivare bollettini che dichiarano forti pericoli per i voli e intendono prolungare i blocchi, contraddicendo quanto era stato deciso, cioè di riaprire i voli dalle otto del mattino. Un'altalena: pare che alcune compagnie aeree si stiano un po' come dire...incazzando.
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Oltre ogni ragionevole dubbio, vi mostro le attività di aerosol di ieri sera nel nord e centro nord. Ciò nonostante il blocco dei voli.

    Qui.

    RispondiElimina
  10. ieri mattina strane "nuvole" al risvegli, sembravano le solite scie persistenti ad ore dall'irrorazione

    anche dalla toscana mi hanno comunicato una strana puzza nell'aria al risveglio, come da irrorazione di composti di zolfo

    credo che di notte si siano dati da fare un po' ovunque ... nonostante il blocco ad alte quote ... quindi volavano bassi

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails